NIDO, NEONATOLOGIA E TERAPIA INTENSIVA NEONATALE MANTOVA

Descrizione:

 
      

Direttore Valeria Angela Fasolato
Coordinatore Marilena Ferraresi

Equipe medica: Elisa Agazzani, Simona Boccacci, Gabriella Calzetti, Valeria Angela Fasolato, Monia Gabaldo, Sara Malizia, Grazia Morandi, Silvia Orlandini, Paola Sindico


Include due grandi aree:

Fisiologia
La degenza del neonato avviene in regime di rooming-in h24 con la madre con supporto infermieristico. Le mamme vengono affiancate da personale infermieristico esperto rendendole più sicure nell’accudimento e nell’approccio al neonato. Inoltre grande importanza viene data al supporto all'allattamento al seno grazie alla presenza di un'infermiera consulente IBCLC certificata e di gruppi di sostegno di mamme peer. In questa area la degenza è breve, circa 48 – 72 ore. Durante questo periodo vengono eseguiti gli screening di base: metabolico, riflesso rosso, audiometrico, cardiaco con la doppia saturimetria e visita neonatologica con colloquio quotidiano con la madre.

Patologia
Comprende Patologia Neonatale, Degenza Sub Intensiva, Terapia Intensiva Neonatale e Aree di isolamento a pressione negativa per neonati con infezioni.

In un crescendo di intensità di cure i neonati possono essere ricoverati in una delle tre aree con differente supporto assistenziale e di monitoraggio clinico strumentale.

Nella Patologia Neonatale vengono assistiti neonati con bassa intensità di cure con necessità del solo monitoraggio saturimetrico h 24 per malfomazioni minori, per deficit di crescita fetale o gli itteri da incompatibilità materno fetale che necessitano di controlli ravvicinati.

La Degenza Sub Intensiva rappresenta l’area di trasferimento dalla Terapia Intensiva Neonatale al miglioramento delle condizioni generali o al raggiungimento di età gestazionali e di stabilità clinica in neonati fortemente prematuri, o l’area di accoglienza di neonati instabili in fase di accertamento. In questa area il monitoraggio si fa più ravvicinato e sono accolti neonati con infusioni e con necessità di terapia ev.

La Terapia Intensiva Neonatale è un'area ad alta intensità di cure che offre assistenza a neonati altamente pretermine e a neonati a termine con problemi respiratori, infettivi, del post partum, o malformativi, che necessitino di trattamento e di monitoraggio multiparametrico continuo.

L’architettura del reparto permette, in caso di necessità, di passare da un box di isolamento a quattro stanze dedicate ad isolamento nelle quali assistere neonati anche ventilati come nel caso delle epidemie invernali da virus respiratori. Grazie a questa possibilità possono essere ricoverati neonati provenienti dal domicilio e dal pronto soccorso.

L’assistenza ai neonati è centrata sulla famiglia e quindi i genitori dei neonati possono accedere h24. Per facilitare la permanenza per le mamme sono a disposizione gratuitamente dei posti letto in una stanza dedicata attigua al reparto.

Fa parte della rete regionale per il trasporto neonatale, garantendo il Servizio di Trasporto Neonatale in Emergenza (STEN).

Attività ambulatoriale
Oltre all’attività di degenza sono attivi vari ambulatori specialistici per la cura e follow-up neonatale.

Al Nido, Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale Mantova afferisce la struttura Terapia Intensiva Neonatale.


>> scarica la planimetria dell'Ospedale di Mantova

 

AMBULATORIO DEDICATO ALL’ALLATTAMENTO

Le mamme possono richiedere un supporto specifico per l’allattamento al seno. Gli incontri, singoli o in gruppo, della durata di un'ora vengono effettuati una volta a settimana e sono gestiti da Tecla Anelli, infermiera della Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale e consulente in allattamento certificata (IBCLC).

Per prenotarsi chiamare lo 0376201478 dalle 8 alle 12, dal lunedì al venerdì.


 

 

PATOLOGIE
• In caso di grave asfissia neonatale è possibile eseguire il trattamento con ipotermia generalizzata servo controllata secondo le ultime linee guida  internazionali con monitorizzazione continua del tracciato EEG;
• Patologia respiratorie di tutti i tipi con l’utilizzo delle moderne metodiche ventilatorie non invasiva, convenzionale ed alta frequenza oscillatoria;
• Ipertensione polmonare con trattamento sia inalatorio con ossido nitrico che farmacologico sistemico;
• Ittero fisiologico e patologico con possibilità di fototerapia pan irradiante – somministrazione di immunoglobuline nel caso di ittero emolitico – eventuale exanguinotrasfusione;
• Trasfusione ematiche, di piastrine o di plasma e controlli radiologici al letto 24H/24;
• Esistono 2 posti letto di isolamento in 2 box separati completamente attrezzati in cui possono essere ricoverati neonati anche dall’esterno (entro i 28 giorni di vita) anche non nati nell'ospedale di Mantova  che presentino problematiche infettive;
• Nell’ambito della rete regionale, si garantisce il Trasporto Neonatale in Emergenza, il servizio di trasporto neonatale urgente 24H/die con equipe specializzata, composta da medico ed un infermiere specializzato, dei neonati dai punti nascita della provincia;
• Attraverso il percorso del bambino esposto si accolgono i piccoli rifiutati dalle famiglie;
• Particolare esperienza e specializzazione nella diagnosi delle maggiori cardiopatie congenite con follow-up individualizzato grazie all’attività del servizio di cardiologia neonatale. Grazie a questa peculiarità è attiva una reperibilità cardiologica neonatale dedicata H24, un servizio di fondamentale rilevanza poiché spesso la diagnosi di cardiopatia è tempo dipendente.

NIDO, NEONATOLOGIA E TERAPIA INTENSIVA NEONATALE MANTOVA

Ospedale Carlo Poma di Mantova - Blocco B, 2° piano
Segreteria

neonatologia@asst-mantova.it | 0376 201458 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12

Orari sportello

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12