La mia vita in te, studenti a scuola di dono

Stimolare nei giovani la cultura del dono. E’ l’obiettivo dell’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole superiori, nell’ambito della più ampia campagna La mia Vita in te, progetto di educazione alla donazione di midollo osseo, cellule staminali di organi, tessuti, sangue realizzato in collaborazione fra le associazioni del dono (ABEO, AIDO, AVIS ed ADMO) Asl di Mantova, Azienda Ospedaliera Carlo Poma, Ufficio scolastico Provinciale e Provincia di Mantova. Si punta a sensibilizzare i cittadini alla donazione e a sviluppare la collaborazione con altre associazioni di volontariato, enti, comunità, il mondo delle scuole, i principali comuni della Provincia, le associazione degli imprenditori, le aziende e le parrocchie. Si tratta della prima esprienza in Italia che vede la collaborazione, in un unico progetto, di tanti soggetti diversi sulla tematica delle donazioni.

Il PROGETTO SCUOLA, che si inaugura ufficialmente oggi, vede come scuola apripista il Liceo Virgilio: le associazioni e le istituzioni coinvolte in questa iniziativa ringraziano sentitamente la presidenza, i professori e gli studenti per la disponibilità e l’interesse manifestato. Il programma prevede due sessioni con i ragazzi delle classi quarte dell’istituto. La prima sessione vuole affrontare e approfondire, dal punto di vista etico, i temi del dono, della solidarietà, della gratuità e della scelta responsabile di chi dona: si svolgerà in due date, il 26 e il 28 gennaio, con la partecipazioni delle associazioni di volontariato e di Don Roberto Fiorini. La seconda sessione tratterà il tema delle donazioni di organi dal punto di vista medico-scientifico e normativo, con particolare riferimento alle direttive del Ministero della Salute e di Regione Lombardia: è in calendario per il 9 e l’11 febbraio, con la presenza di un referente Asl, di un referente Aido, del medico rianimatore dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma Massimo Cita e di don Roberto Fiorini. E’ previsto anche un terzo incontro facoltativo, di approfondimento, da concordare con docenti e ragazzi.

“Dopo questa prima fase – spiegano i referenti del progetto per il Liceo Virgilio Monica Passeri Andrea Cappelletti, professori - si intende coinvolgere gli studenti proponendo per chi lo desidera ed è nelle condizioni di idoneità, di divenire donatore. Questa opportunità permette una seria riflessione sul significato delle scelte responsabili in ordine alla tutela della salute, al valore di ogni persona, alla cittadinanza attiva e alla cultura della solidarietà. Siamo convinti che la scuola debba promuovere e sostenere il volontariato come un’esperienza di crescita integrale che orienta i nostri studenti a un impegno attivo nella società. Ringraziamo le associazioni e gli enti coinvolti per averci offerto la possibilità di realizzare questo progetto che ben si inserisce nelle istanze educative della nostra offerta formativa”.

Oltre al progetto rivolto agli studenti, La Mia Vita In Te prevede la realizzazione di tutta una serie di iniziative rivolte alla Comunità Mantovana con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica alla tematica del dono intesa come azione di responsabilità civile e comunitaria. Risulta già attivo un portale dedicato al Progetto (www.lamiavitainte.it) all’interno del quale poter reperire informazioni, contatti, aprire un dibattito, ospitare esperienze, pareri, consigli e critiche, incontrare le associazioni del dono (ABEO, AIDO, AVIS ed ADMO) e visionare il filmato sulla Donazione dal titolo “Donare per dare la vita e per continuare a vivere” .


 



Pagina aggiornata al: 26 Gennaio 2011