Hiv, apre lo sportello informativo gestito dai volontari

Un punto d’ascolto per fornire informazioni e rispondere alle domande sull’HIV e l’AIDS. Si tratta della nuova iniziativa di ANLAIDS Mantova, l’associazione di volontariato che opera per aiutare le persone con infezione da HIV e favorire la prevenzione di una malattia ancora molto diffusa, sebbene i media e l’opinione pubblica ne parlino molto meno rispetto ad alcuni anni fa.

Lo sportello informativo si va ad affiancare, in questo suo obiettivo, al servizio telefonico attivo 24 ore al giorno per tutti coloro che hanno
dubbi o richieste in merito al virus. Sarà gestito autonomamente dai volontari di ANLAIDS e sarà collocato all’interno della struttura di Malattie Infettive dell’ospedale di Mantova, al piano terra del padiglione 37. Orari di apertura: giovedì dalle 9.30 alle 11.30, sabato dalle 9.30 alle 11.30. La linea sempre attiva risponde invece al numero 348 57 48 977.

Alcuni dati sull’infezione da HIV a Mantova la dicono lunga sul fatto che il virus deve essere ancora oggetto di grande attenzione da parte della popolazione ed è necessario mettere in atto comportamenti consapevoli per prevenire il contagio. A tutto il 2010 la Struttura di Malattie Infettive dell’ospedale di Mantova ha notificato 417 casi di Aids, con un totale di 250 decessi. Al 31 marzo 2011 i pazienti in carico erano 700, quelli in trattamento antiretrovirale 537. Di questi 537:
- Maschi 393 (73.2 per cento)
- Femmine 144 (26.8 per cento)
- Età media maschi: 49 anni
- Età media femmine: 45 anni
- Numero extracomunitari in carico: 56

Considerando la stima nazionale relativa alle persone viventi con infezione da HIV di 2.7/1000 abitanti, a Mantova oggi vivrebbero circa 1.100 persone con infezione da HIV. Bisogna considerare che una quota crescente di persone scopre di essere sieropositivo tardivamente e spesso in concomitanza con la diagnosi di Aids. Nel 2009 il 60 per cento delle notifiche di AIDS è coincisa con la prima diagnosi di infezione da HIV e tale riscontro accomuna sia gli uomini che le donne. Nelle persone con infezione da HIV a trasmissione sessuale la diagnosi tardiva è piu frequente. Come conseguenza, ben due terzi delle persone con diagnosi di Aids dal 1996 a dicembre 2010 non ha fruito della terapia antiretrovirale prima di tale diagnosi.



Pagina aggiornata al: 28 Giugno 2012