Addio a Giorgio Zamboni, un commosso saluto dai colleghi

Si è spento oggi, all’età di 68 anni, Giorgio Zamboni. L’ex direttore del Dipartimento Materno-Infantile dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma, recentemente nominato primario emerito in omaggio alla sua brillante carriera, è deceduto a seguito di una grave malattia. Nato a Roncoferraro, sposato con due figli, viveva a Governolo e, dal 2009, era presidente dell’Accademia Nazionale Virgiliana. Stimato professionista, viene ricordato dai colleghi per la sua intelligenza e per la sua raffinata cultura – che sapeva dispensare anche durante l’attività lavorativa – per le sue qualità umane e per la sua fede.
Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1969 all’Università degli Studi di Modena e in Filosofia, nel 1999, all’Università degli Studi di Verona, aveva conseguito le specializzazioni in Clinica Pediatrica (1975, Università degli Studi di Padova, sede di Verona), Neonatologia (1976, Università degli Studi di Padova, sede di Verona), Genetica Medica (1979, Università degli Studi di Roma), Cintogenetica Umana (1982, Università degli Studi di Pavia).
Nel 1972 aveva iniziato l’attività di medico alla Clinica Pediatrica dell’Università di Padova, sede di Verona. Risalgono al 1973 le prime docenze all’Università di Verona, dove era stato nominato professore ordinario di Pediatria a partire dal 2005. Lo stesso anno, a Verona, gli era stata affidata la struttura semplice di Clinica Genetica della Patologia dello Sviluppo e dell’accrescimento. Nel 2007 il primariato alla Pediatria di Mantova dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma e dal 2008 al 30 giugno 2010 (giorno del pensionamento), l’incarico di direttore del Dipartimento Materno-Infantile.
La Direzione Strategica rivolge, a nome di tutti i professionisti dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma, un commosso saluto a Giorgio Zamboni e si stringe alla famiglia in questo momento di dolore. I funerali si svolgeranno sabato, alle 9.30, nella chiesa parrocchiale di Governolo.


Pagina aggiornata al: 04 Agosto 2011