Lib[e]ri in corsia

Lib[e]ri in corsia - CoverIl progetto Lib[e]ri in Corsia nasce dal desiderio di rendere l’ospedale un luogo più familiare, offrendo l’opportunità di attutire il disagio psicologico del ricovero e creare una parentesi di svago per affrontare meglio il difficile, e talvolta lungo, percorso di cura.

La funzione terapeutica, insieme all’opportunità di migliorare la qualità della vita dei malati e all’occasione di svago offerte dalla lettura, hanno portato all’attivazione di questa iniziativa. Protagonisti sono gli stessi cittadini, con il loro desiderio di donare. Dai lettori, l’Asst di Mantova riceve infatti volumi nuovi o usati da destinare alle librerie allestite negli ospedali.

Il progetto è partito nel 2010, con una raccolta di libri realizzata in occasione di Festivaletteratura, per sottolineare il legame tra l’ospedale e il mondo culturale mantovano, facendo appello ai cittadini che hanno scelto di condividere l’avventura della lettura con i pazienti.


Negli anni seguenti, si sono affacciate ai nostri luoghi di cura altre iniziative letterarie legate a Lib[e]ri in Corsia:
Leggere per crescere >> www.leggerepercrescere.it
Nel 2011, l’Azienda Ospedaliera Carlo Poma – oggi Asst – è entrata nella rete del progetto nazionale dedicato ai bambini e ideato da GlaxoSmithKline: la società ha donato 100 libri da destinare alle pediatrie di Mantova, Asola e Pieve di Coriano. Un corso di formazione alla lettura ha inoltre coinvolto 44 operatori, tra volontari e professionisti.
Segui il cuore >> raccontinattesa.koine.us
Si tratta di due antologie - Racconti in sala d’attesa, Storie brevi per vincere il tempo – Favole dell’attesa - distribuite nelle sale d’aspetto degli ospedali italiani, tra i quali il Poma. Lo scopo è quello di attenuare l’ansia e le difficoltà che possono nascere dall’attesa di una diagnosi o di una cura.

Il progetto Lib[e]ri in Corsia continua, contando sulla collaborazione di quanti vorranno sostenerlo.

Quali testi accettiamo?
Saggi, romanzi, raccolte di poesie, libri fotografici, di arte, graphic novels, fumetti. Non donateci libri che non leggereste. I volumi devono essere in buone condizioni.

Chi contattare per la donazione?
URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico




Pagina aggiornata al: 16 marzo 2016