Neuroscienze, a Padova primo premio agli psichiatri dell'Opg

Gli psichiatri in servizio presso l’OPG di Castiglione delle Stiviere - Benazzi, Castelletti, Franconi, Rossetto e Sartori - hanno ricevuto il primo premio, riservato a ricercatori al di sotto dei 40 anni, per aver presentato un poster nell’ambito del Convegno denominato “Le Neuroscienze tra spiegazione della vita e cura della mente” che si è svolto presso l’Università di Padova nelle date 9, 10 e 11 maggio 2012 i cui lavori sono stati trasmessi in diretta streaming sul sito http:// www.fondazionebassetti.org. Il sito è stato contattato, in quei giorni, da quasi 500 istituti sparsi in tutto il mondo.

L’ottimo risultato conseguito assume ancora più rilevanza se si considera che il poster dell’OPG castiglionese era l’unico, su un totale di 15, non preparato da ricercatori operanti in ambito universitario. La Rossetto ha presentato alla giuria il poster dal titolo “La Psicopatia tra neuroscienze e diritto: uno studio osservazionale”. Il tema della ricerca è uno studio riguardante la psicopatia e la frequenza con cui il fenomeno viene riscontrato nell’ambito della popolazione psichiatrica forense. L’osservazione è stata condotta su 65 pazienti presenti in OPG di ambo i sessi con gravi disturbi di personalità a cui è stata somministrata la scala di valutazione denominata Psychopathy Checklist Revised (PCL-R) recentemente validata nella sua versione italiana.

Tale strumento ha dimostrato, a livello internazionale, di avere una significativa capacità di individuazione dei tratti psicopatici, con importanti ripercussioni nella valutazione del rischio di recidiva criminale. L’elaborato presentato dai ricercatori dell’OPG ha destato l’interesse della giuria in considerazione della scarsità di studi presenti ad oggi in letteratura effettuati nelle popolazioni di pazienti internati e in modo particolare nel genere femminile.

 



Pagina aggiornata al: 27 Luglio 2012