PENSIONAMENTI, L’AZIENDA RINGRAZIA TARCHINI E BONDAVALLI

MANTOVA, 6 LUGLIO 2012 – Altri due professionisti di lunga carriera in pensione. L’Azienda Ospedaliera ringrazia sentitamente Renzo Tarchini, direttore della struttura di Nefrologia, e Candido Bondavalli, direttore della struttura di Urologia per la competente attività svolta durante la loro permanenza al Poma. Sono stati sostituiti da due primari facente funzione: il primo da Pierluigi Botti, il secondo da Bruno Dall’Oglio.


RENZO TARCHINI
Laurea nel 1971 all’Università di Padova, si è specializzato in Nefrologia Medica (1974), in Medicina Interna (1979) e in Igiene e Medicina Prevenziva-Organizzazione ospedaliera (1985), sempre a Padova. Dopo un’esperienza alla Clinica Universitaria di Padova, nel 1972 è stato assunto dall’Azienda Ospedaliera Carlo Poma: dal servizio di emodialisi è passato poi alla Divisione di Nefrologia e Dialisi di cui è diventato primario facente funzione nel 1995 e quindi direttore di struttura complessa. Dal 2011 è stato direttore del Dipartimento di Specialità Mediche dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma.
Tra le attività di docenza: corso di laurea in Ostetricia a Mantova; corso di laurea in Infermieristica dell’Università di Brescia, sede di Mantova (dal 2008 ad oggi); scuola di specializzazione in Nefrologia medica dell’Università di Pavia e Bologna (dal 2002 ad oggi). Dal 1994 ad oggi è segretario scientifico dell’Associazione Virgiliana di Bioetica e dal 2008 al 2011 consigliere nazionale della Società Italiana di Nefrologia.


CANDIDO BONDAVALLI
Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia conseguita all'Università degli Studi di Bologna nel 1971, si è specializzato in Urologia all'Istituto di Urologia della Università di Padova. Nel 1974 fu assunto come assistente nella Divisione di Urologia dell'Ospedale di Mantova, nel 1999 la nomina di primario facente funzione della stessa struttura e nel 1999 la direzione della Struttura Complessa di Urologia, incarico mantenuto fino al pensionamento dello scorso maggio. Nel giugno 2002 era stato nominato direttore del Dipartimento Nefro-Urologico, conservando tale incarico fino alla fine del 2004 quando il Dipartimento fu soppresso.
L’attività di docenza: alla Scuola Infermieri Professionali della Croce Rossa italiana; all'Università degli Studi di Brescia al corso di Diploma Universitario Scienza Infermieristiche; alla Scuola di Specializzazione in Urologia alla Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università degli Studi di Brescia. Nel 1992 ha conseguito il titolo di Fellow of the European Board of Urology. E’ membro della European Association of Urology, della Società Italiana di Urologia, della Società degli Urologi del Nord Italia, dell’Associazione degli urologi Lombardi (consiglio direttivo).


PIERLUIGI BOTTI
Mantovano, 58 anni, si è laureato nel 1978 all’Università di Bologna, dove ha conseguito anche la specializzazione in Malattie dell’apparato digerente nel 1982. Nel 1985 la specializzazione in Scienze dell’alimentazione e nel 1990 in Nefrologia. Medico della Struttura di Emodialisi e Nefrologia dell’ospedale di Pieve di Coriano dal 1983, è stato nominato nel 2005 direttore della Struttura Semplice di Dialisi Peritoneale, ambulatorio di Ecografia nefrologica e Cal di Pieve di Coriano.

 

BRUNO DALL’OGLIO
Mantovano, 55 anni, si è laureato nel 1981 all’Università degli studi di Bologna, dove ha conseguito anche la specialità in Chirurgia Generale nel 1990. Si è specializzato in Urologia all’Università di Brescia nel 1995 ed è stato assunto nel 1997 presso la struttura di Urologia dell’Ospedale di Mantova. Ha svolto attività didattica per i corsi di laurea in Scienze Infermieristiche e Tecnici di Radiologia Medica all’Università degli Studi di Brescia. E’ membro della Società Italiana di Urologia e della Società Italiana di Urologia Oncologica.



Pagina aggiornata al: 09 Luglio 2012