A Bozzolo una camminata per la salute del cuore e del cervello

Si terrà a Bozzolo il 27 maggio la seconda edizione della Camminata Cuore e Cervello organizzata dall’Associazione Amici del Cuore di Bozzolo e dall’Azienda Ospedaliera Carlo Poma. La partenza è prevista per le 8.30-9, con ritrovo alle 8 in Piazza Europa. Iscrizioni sul posto per i singoli, per i gruppi contattando il numero 339.3349890. La prima edizione, che si è tenuta lo scorso anno ha visto, nonostante la novità della iniziativa, una folta partecipazione di persone di tutte le età. Anche quest’anno l’iniziativa sarà sostenuta dalla collaborazione delle altre realtà associative - il Centro Sociale di San Martino dell'Argine, l'Associazione Atletica Interflumina, la Polispostiva di Bozzolo, gli Amici di Gemma - e sarà patrocinata dal Comune di Bozzolo, dall’Azienda Carlo Poma di Mantova e dalla sezione provinciale mantovana dell’Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale. L’iniziativa è stata presemtata ieri all’ospedale di Bozzolo.

Quest’anno inoltre la manifestazione è stata inserita nel calendario provinciale della FIASP (Federazione Italiana Sport Per Tutti) e dovrebbe richiamare i numerosi podisti della provincia di Mantova e di quelle limitrofe. I promotori dell’iniziativa - Francesco Ferraro, Direttore del Dipartimento di Riabilitazione, Rino Frizzelli, Direttore della Struttura Complessa di Riabilitazione Cardiorespiratoria, Nicola Scognamiglio, presidente dell’Associazione Amici del Cuore e Giovanni Pierin, dipendente dell’Azienda e socio degli Amici del cuore - sono fermamente convinti dell’importanza di tali eventi atti a sensibilizzare la popolazione sull’importanza dell’attività fisica come fondamentale strumento di prevenzione delle malattie cardiovascolari, neurologiche e metaboliche considerata la loro elevata incidenza e le conseguenze sullo stato di salute che esse comportano.

“L’anno scorso abbiamo contato oltre 300 concorrenti – ha spiegato Scognamiglio – quest’anno speriamo di incrementare questo numero”. Francesco Ferraro ha spiegato che la camminata è nata dalla consapevolezza che l’attività sportiva fa bene alla salute: “Al termine di ogni percorso riabilitativo noi medici consigliamo sempre ai pazienti di continuare l’attività sportiva. Abbiamo pensato di chiamare la corsa ‘Cuore-cervello’ perché si tratta di due organi strettamente collegati tra loro”. Rino Frizzelli ha precisato che bisogna cercare di muoversi sempre, nella quotidianità, al di là degli esercizi strutturati: “Fare le scale anziché prendere l’ascensore, andare al lavoro a piedi. Non possiamo pensare allo stile di vita sano solo quando ci ammaliamo”. L’assessore comunale alla Cultura Sofia Lanfredi ha sottolineato l’importanza della manifestazione non solo in termini di salute, ma anche come momento di aggregazione. Erano presenti, tra gli altri, la Responsabile di Area Infermieristica del Dipartimento di Riabilitazione dell’azienda Fausta Bedotti, il fisiatra e ultramaratoneta di Bozzolo Alfredo Panicali, il vice presidente del Centro Sociale di San Martino Mario Silocchi, il rappresentante dell’Interflumina e delegato provinciale del Cip Leo Vighini.

La camminata non competitiva si svolgerà nello scenario affascinante delle campagne bozzolesi e si snoderà per due percorsi di 6 e 12 km lungo i quali saranno presenti punti di ristoro. All’arrivo i partecipanti potranno poi rifocillarsi con bevande e cibo dolce e salato. La quota di partecipazione è di 3 euro, 2,50 euro per gli iscritti alla Federazione Italiana Sport Per Tutti. I premi in palio: un contapassi digitale e prodotti naturali.

 



Pagina aggiornata al: 23 Maggio 2012