Pieve di Coriano, ospedale aperto contro l'Osteoporosi

Il 20 ottobre, in occasione della Giornata mondiale dell’Osteoporosi, l’ospedale di Pieve di Coriano apre le porte alla cittadinanza con indagini diagnostiche gratuite e un incontro con gli specialisti aperto alla cittadinanza.

 

VISITE ED ESAMI STRUMENTALI
- Dalle 14.30 alle 18 saranno eseguite visite osteometaboliche in Riabilitazione, con prenotazione obbligatoria contattando il numero 0386.717258;
- Dalle 14.30 alle 16.30 saranno eseguite visite osteometaboliche in Medicina, con prenotazione obbligatoria contattando il numero 0386.717215;
- Su richiesta dell’ambulatorio Osteoporosi, si eseguiranno specifici prelievi del sangue;
- Dalle 14 alle 17, saranno effettuate ultrasonografie ossee del calcagno, con prenotazione obbligatoria contattando il numero 0386.717258.

Si precisa che il numero dei posti disponibili per le visite e gli esami strumentali è limitato e fissato in base alle esigenze organizzative dei professionisti.

 

INCONTRO PUBBLICO
Dalle 17 alle 19, nella Sala Riunioni dell’Ospedale di Pieve di Coriano (direzione sanitaria) si terrà un incontro aperto alla cittadinanza dal titolo ‘Osteoporosi: dalla prevenzione alla terapia’. Gli specialisti dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma affronteranno le principali problematiche legate alla patologia. Il programma si trova sul sito www.aopoma.it, sezione eventi.

 

 

Si ricorda che l’ospedale di Pieve di Coriano è stato premiato, insieme ad altri 95 presidi italiani, con i bollini rosa, riconoscimento dedicato all’attenzione delle strutture sanitarie alla popolazione femminile. Tutti gli ospedali ‘a misura di donna’ saranno impegnati il 20 ottobre con iniziative ad hoc sul territorio nazionale. La diffusione dell’Osteoporosi è una conseguenza dell’età che avanza per il 60 per cento delle donne italiane. Si tratta di una problematica prevenibile e risolvibile modificando il proprio stile di vita e in particolare da dieta e attività fisica. Per questo, per il secondo anno consecutivo, in occasione della Giornata Mondiale, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna ha deciso di coinvolgere i ‘suoi’ ospedali in una campagna di prevenzione e sensibilizzazione nei confronti di questa malattia delle ossa.

Le 95 strutture ospedaliere, pubbliche e private, offriranno in un ‘open day’ iniziative originali, convegni, consulenze mediche, esami gratuiti ai cittadini del proprio territorio. La giornata si concluderà a Milano con il convegno ‘Come prevenire le fratture da osteoporosi: il ruolo della vitamina D e del calcio’ con alcuni tra i principali specialisti italiani. L’iniziativa è stata resa possibile dal sostegno di Teva-Theramex, AmgenDompé e Pfizer. Le informazioni sono disponibili su www.ondaosservatorio.it, telefonando allo 02/29015286 o scrivendo una email a openday@ondaosservatorio.it


 



Pagina aggiornata al: 05 Ottobre 2011