Accompagamento alla nascita, corsi prima e dopo il parto

Ma…Pa…Mondo. In questo titolo c’è il significato di tutto il corso, l’associazione di due parole che portano al mondo, senza distinzione di etnie, età e culture. E infine la scelta di un simbolo che identifica il percorso.

Professionisti coinvolti :
• Direttore Dipartimento Materno-Infantile Franco Olivetti
• Direttore struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia Gabrio Zacchè
• Responsabile Area Dipartimentale Materno-Infantile Sonia Ferrarini
• Coordinatrice infermieristica ostetrica Alessandra Rossi
• Gruppo di ostetrici della struttura complessa
• Specialisti: psicologo, anestesista, pediatra
• Ostetriche della struttura di Ostetricia e Ginecologia
• Infermiere della Neonatologia

Il gruppo di lavoro è composto dalle ostetriche e da altre figure professionali già precedentemente coinvolte nella conduzione dei corsi d’accompagnamento alla nascita. Si è quindi cercato di formare un équipe muldisciplinare omogenea formata da:
Responsabile del progetto : Ferrarini Sonia ( Ostetrica R.A.D area materno infantile)
Referente: Ferrara Raffaella (ostetrica sala parto )
1. Ostetriche dell’azienda ospedaliera Carlo Poma: Manuela Azzoni, Simonetta Bacchi, Maria Rosa Braglia, Catia Cestari, Raffaella Ferrara, Elisa Martini, Monica Parrino, Vania Pieropan, Sara Raffanini, Monica Tonelli, Monica Zanella

2. Specialisti - Psicologo Andrea Benlodi; Ginecologi: Alberta Gavioli, Gianpaolo Grisolia, Alessandra Ollago, Isabella Maini, Guido Milani; Pediatra Paola Mussini; Anestesista Daniela Dal Santo; Immunoematologo Enrico Capuzzo; Infermiere della neonatologia: Manuela Bonazzi, Silvia Giroldi, Susi Ceresa.

Cosa è stato fatto e perché?
La filosofia che ha guidato il gruppo delle ostetriche alla riorganizzazione dei corsi di accompagnamento alla nascita è stata quella di coinvolgere attivamente i gruppi di donne che già aderivano a questa iniziativa. Si è deciso quindi di somministrare questionari che prevedessero risposte multiple per poter capire le reali esigenze delle donne e le loro aspettative. Grazie quindi alla loro collaborazione si è riusciti a renderle parte attiva del percorso e a migliorare la qualità del servizio.
Infine è stato creato un questionario di gradimento da somministrare alle future mamme alla fine del percorso in modo da poter migliorare costantemente il servizio offerto. Si sono stabiliti quelli che sono gli obiettivi e i principi del corso d’accompagnamento alla nascita. Successivamente sono stati elaborati i contenuti dei vari incontri fino ad arrivare alla stesura dell’intero percorso.
I corsi di preparazione al parto rappresentano un servizio di prevenzione primaria per la gravidanza, il parto e il dopo parto. Non si tratta di insegnare alla donna cosa fare o cosa non fare, ma di darle la consapevolezza e gli strumenti per capire come si sente, cosa succede; di aiutarla a ridurre lo stress e a capire cosa può ottenere da questa esperienza. La preparazione al parto è a conduzione attiva, parte dalle donne, dai loro bisogni ed è basata su sensazioni e esperienze delle mamme. E’ finalizzata all’empowerment e alla condivisione. Ha una base fisiologica, emozionale, sociale, culturale.
A completamento di tutto il percorso si è deciso di introdurre incontri dopo parto che hanno la finalità di sostenere e accompagnare la mamma nella fase più delicata dopo la nascita del bambino. Infatti questi incontri sono basati sulla relazione della triade madre, padre, bambino creando e favorendo una rete di sostegno tra donne.

Obiettivi:
- Fornire informazioni in merito ai processi fisiologici della gravidanza del travaglio e del parto
- Promuovere il parto naturale e l’accoglimento del bambino
- Preparare alla fisiologia della nascita
- Promuovere l’allattamento al seno
- Rafforzare legame madre -bambino
- Infondere fiducia nelle competenze di futura madre e futuro padre

Struttura del corso di accompagnamento alla nascita:
Il corso si svolgerà tutti i martedi e mercoledi del mese dalle 9 alle 12 al Centro di Psicoprofilassi al parto di Mantova
9-10: argomento della giornata
10-11: lavoro corporeo
11-12: intervento dello specialista

• Gruppi di 13 future mamme

• Il corso è condotto dall’ostetrica in collaborazione con alcuni specialisti:
ginecologo, psicologo, pediatra, immunoematologo, anestesista, infermiera della neonatologia
• Gli incontri previsti sono 8: composti da una parte teorica e una di lavoro corporeo. Inoltre due degli otto incontri sono dedicati alla presenza attiva dei futuri papà, per favorire e consolidare il proprio ruolo di sostegno e condivisione all’evento nascita

 


Perché il lavoro corporeo?
Il lavoro corporeo aiuta a trasmettere esperienze, offrire uno spazio per la sperimentazione, favorire l’ascolto di se e del bambino, preparare il corpo e la mente all’apertura necessaria per la nascita e la crescita dei bambini e infine favorire la naturalità di gravidanza, parto e dopo parto.

Struttura del corso dopo parto:
• Il corso inizierà a gennaio
• 4 incontri a cadenza settimanale
• 6 mamme e 6 neonati
• A partire dal primo mese di vita
• Il corso è condotto dall’ostetrica in collaborazione con lo psicologo

 


 



Pagina aggiornata al: 02 Dicembre 2010