Tre bollini rosa per Pieve di Coriano: "Tra i migliori ospedali d'Italia"

Tre bollini rosa per l’ospedale di Pieve di Coriano, classificato tra i migliori centri italiani a misura di donna. Ieri, all’ingresso dell’ospedale, è stata scoperta la targa assegnata da Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna, simbolo del riconoscimento ottenuto lo scorso mese di giugno.
“Siamo molto orgogliosi – ha spiegato il direttore dell’ospedale di Pieve Fabio Pajola – perché questo risultato ci pone al fianco di strutture universitarie di alto livello come ad esempio Padova, Verona, Ferrara, Modena e il Maggiore di Milano. Ci impegneremo per mantenere i tre bollini. Ricordo, inoltre, che il 20 ottobre è in calendario un Open Day dedicato al tema dell’Osteoporosi: sono previsti esami gratuiti e informazioni alla cittadinanza per promuovere la prevenzione”.
Franco Olivetti, direttore del Dipartimento Materno-Infantile, ha ringraziato tutti i professionisti che ogni giorno lavorano con competenza e impegno per garantire prestazioni sempre migliori: “Pieve si è dimostrata un terreno fertile affinché le nostre eccellenze possano esprimersi”.
Gaia Cimolino della Struttura Qualità, referente del progetto, ha precisato che i criteri per ottenere il massimo riconoscimento sono: “La presenza di unità operative che si occupano di patologie femminili specifiche (nel caso di Pieve il dipartimento Materno-Infantile, la Riabilitazione e la Cardiologia), la presenza di personale femminile in posizione apicale e di personale addetto all’assistenza prevalentemente femminile, nonché le caratteristiche strutturali-architettoniche a misura di donna”. Altri requisiti richiesti sono gli studi scientifici sulle patologie femminili e l’osservanza della normativa del percorso ‘Ospedale senza dolore’.
All’inaugurazione erano presenti diversi dirigenti dell’ospedale di Pieve, tra i quali il direttore della struttura di Cardiologia Maria Cristiana Brunazzi, il direttore del Dipartimento di Riabilitazione Giovanni Arioli, la rad del Dipartimento Materno-Infantile Sonia Ferrarini, la rad del Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare Anna Rita Mantovani, il direttore della struttura di Ostetricia e Ginecologia Marco Maffiolini e il responsabile delle Risorse Infermieristiche, Ostetriche e Personale di Supporto Roberto Viganò in rappresentanza del Sitra.

 

 

Bollini rosa



Pagina aggiornata al: 21 Settembre 2010