Un percorso integrato per curare le Neuropatie Diabetiche

Un percorso integrato tra Diabetologia e la Neurologia per il trattamento delle conseguenze neurofisiologiche del diabete, che coinvolge i Dipartimenti Medico e Specialità Mediche, diretti da Pier Paolo Vescovi. E’ stato attivato nel mese di maggio dall’Azienda Ospedaliera Carlo Poma, da sempre impegnata nella cura di questa patologia. Il coinvolgimento del sistema nervoso periferico in corso di malattia diabetica è molto frequente, interessando fino al 50 per cento dei pazienti, e si può manifestare con polineuropatia o con neuropatie focali. Si tratta di stabilire una corsia prferenziale per questa tipologia di pazienti, con l’obiettivo di snellire le procedure di accesso alla diagnosi e alle cure, offrire un’assistenza più completa e creare un data base che serva da base per eventuali studi scientifici.
 I pazienti sintomatici affetti da diabete di tipo 1 e 2 vengono selezionati dai professionisti della struttura Diabetologia - diretta da Stefano Fazion - a seguito di un’indagine anamnestica, sintomatologica e clinica e quindi inviati all’ambulatorio di Elettromiografia - coordinato da Paolo Buzzi - per la valutazione neurofisiologica, che consiste nello studio della velocità di conduzione motoria e sensitiva dei nervi periferici, nella valutazione delle latenze distali e delle ampiezze dei potenziali motori e sensitivi. In caso di presenza di una neuropatia diabetica, il neurofisiologo concorda insieme al diabetologo la terapia più adatta che può essere insulinica, neurotrofica o antidolorifica. La creazione di un percorso strutturato permette anche un più attento follow up dei pazienti.


Pagina aggiornata al: 20 Settembre 2010