Neurochirurgia, primo intervento su un neonato eseguito al Poma

E’ il primo intervento di Neurochirurgia su un neonato eseguito al Poma. Il paziente è un pakistano della provincia di Mantova, nato prematuro il primo maggio. Il bimbo, partrorito alla ventinovesima settimana al Poma con parto cesareo per distacco di placenta, pesava alla nascita 1 chilo e 300 grammi. Ricoverato nella struttura di Patologia Neonatale, è stato colpito da un’emorrogia cerebrale e da conseguente idrocefalo secondario, che ha reso necessario l’intervento chirurgico, eseguito martedì dai neurochirurghi di Brescia, in collaborazione con il personale della struttura di Patologia Neonatale diretta da Roldano Astolfi.
L’intervento è stato effettuato nell’ambito della collaborazione in atto tra l’Azienda Ospedaliera Carlo Poma e la Neurochirurgia dell’Università di Brescia. L’accordo ha consentito di attivare a Mantova un servizio di consulenza neurochirurgica e di eseguire anche interventi chirurgici d’elezione, riducendo così i trasferimenti di pazienti fuori dal territorio mantovano.
Il bimbo, tuttora ricoverato in Terapia Intensiva Neonatale in attesa di essere dimesso, è in buone condizioni.


Pagina aggiornata al: 04 Giugno 2010