Le micosi in ambiente ospedaliero
Evoluzione epidemiologica e linee giuda di trattamento

7 novembre 2012
Struttura Formazione Azienda Ospedaliera Carlo Poma
 

locaLe infezioni micotiche sono spesso appannaggio di soggetti che, per motivazioni differenti, si trovano in condizioni di criticità e per cui l'aspettiva di vita a breve-medio termine è condizionata da una serie di fattori diversi. Certamente esse sono da considerare classiche patologie opportunistiche, caratteristichge dei pazienti con quadri diversi di immuno deficit a varia eziologia e di vario grado. Inoltre esse sono pure espressione della medicina moderna, in quanto conseguenza della più prolungata sopravvivenza di particolari categorie di pazienti o dell'uso di presidi come i devices intravascolari. Sono infatti patologie classiche di una certa tipologia di pazienti immunodepressi per HIV, per neoplasie onco-ematologiche, per trapianto midollare, degenti per periodi prolungati in reparti di terapia intensiva ove i pazienti vengono ripetutamente sottoposti a manovre invasive con inserzione di cateteri intravascolari, o a trattamenti che favoriscono tali infezioni come la nutrizione parenterale. Inoltre il numero dei pazienti trattati con farmaci immunodepressori o citostatici, oppure sottoposti a interventi chirurgici altamente invasivi quali i trapianti d'organo, è andato vertiginosamente aumentando nelle sue decadi. In parallelo, di conseguenza, sono andate aumentando le problematiche infettive causate da microorganismi opportunistici. Fra questi i miceti si sono imposti all'atenzione dei clinici soprattutto per la loro prevedibilità e per l'elevata letalità. Ad esempio negli USA, l'incidenza delle infezioni micotiche invasive in pazienti ospedalizzati si è approssimativamente raddoppiata tra il 1980 e il 1990 aumentando da 2 a 3.8 per 1000 dimissioni e l'incidenza della sola condidemia nosocomiale è aumentata di ben 5 volte. La letalità delle infezioni invasive è assai elevata, con percentuali variabili dal 30% all'80% nelle candidemie fino al 60-100% nelle aspergillosi invasive e nelle infezioni da funghi filamentosi rari (dati EORTC). Per tale motivo ci è sembrato attuale promuovere, anche alla luce di nuove opzioni terapeutiche che oggi sono disponibili in commercio anche nel nostro Paese, un incontro dedicato a questa tematica che coinvolge differenti branche mediche.

Il Coordinatore Scientifico
Gianni Gattuso

Per saperne di più clicca qui e scarica il programma e la scheda d'iscrizione

Programma
13.00 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

Moderatore: Pierpaolo Vescovi
13.30 APERTURA DEL CORSO E PRESENTAZIONE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI
Gianni Gattuso
14.00 CONSIDERAZIONI GENARLI SULLE MICOSI IN OSPEDALE
Paolo Costa
14.30 LE MICOSI DEL PAZIENTE ONCOEMATOLOGICO
Chiara Cattaeno
15.00 LE MICOSI NEL PAZIENTE INTERNISTICO
Gianni Gattuso
15.30 DISCUSSIONE IN PLENARIA
Gianni Gattuso e Pierpaolo Vescovi


16.00 COFFE BREAK
                                                                                                                            

Moderatore: Vincenzo Sgarioto
16.30 LE MICOSI NEL PAZIENTE IN TERAPIA INTENSIVA
Daniela Dall'Oglio
17.00 TERAPIA DELLE MICOSI: LINEE GUIDA
Donatella Tommasoni
17.30 DISCUSSIONE IN PLENARIA
Gianni Gattuso e Vincenzo Sgarioto
18.00 CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE E TAKE HOME MESSAGE
18.30 CHISURA DEL CORSO E COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO PER LA VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO

________________________________________________________________________________________________
INFORMAZIONI UTILI
> evento accreditato (30 partecipanti) per la figura di Medico Chirurgo - discipline: Anestesia e Rianimazione, Chirurgia Generale, Ematologia, Geriatria, Malattie Infettive, Medicina Interna
> l'assgnazione dei crediti è subordinata alla presenza del 100% in aula
> iniziativa formativa a numero chiuso - registrazioni entro il 30 Ottobre 2012 compilando la scheda d'iscrizione dedicata e inviandola alla segreteria organizzativa:
A) a mezzo posta - nadirex International Srl Via Riviera 39, Pavia
B) a mezzo fax 0382 525736
C) per mail -
michela.argiolas@nadirex.com
> per informazioni conttare la segreteria organizzativa al num. 0382 525735
 

 



Pagina aggiornata al: 06 Settembre 2012