La medicina nucleare e le patologie neurodegenerative: attualità ed orizzonti futuri

Il convegno avrà luogo Sabato 20 Novembre presso la Sala Confindustria -  via Portazzolo 9, Mantova
 
Nella seconda parte del secolo scorso gran parte dell'attenzione dell'impegno dell'opinione pubblica e della classe politica si sono indirizzate alle grandi trasformazioni economiche e sociali del Paese, alle vicende politiche ed alle lotte che le hanno accompagnate. Quale risultato di queste trasformazioni rapide e profonde si è avuto una radicale modifica dell'intera struttura della società. Per contro, fino a pochi anni fa, minore attenzione è stata data alla parallela, grande trasformazione demografica che ha, non di meno, alterato ma assai più "silenziosamente" popolazione e società. Dopo il baby-boom degli anni '60, negli anni '70 e '80 si è avuto un netto mutamento di tendenza con una riduzione progressiva ma costante della natalità associata ad un aumento della vita media al di là di ogni ottimistica previsione. Come detto, questa tendenza prende le mosse da fatti positivi ma ha portato con sé tante e tali ripercussioni (sistema previdenziale, assistenziale, sanitario, dei consumi) da essere finalmente entrata nel dibattito quotidiano.
La più evidente di queste trasformazioni riguarda l’aumento generale della sopravvivenza della popolazione che ha avuto quale effetto la comparsa, o per meglio dire l’evidenziazione, di nuove patologie neurodegenerative che vanno ad incidere in maniera notevole sia nel tessuto familiare sia, per diretta conseguenza, in quello sociale.locandina

 

La Medicina Nucleare è una specializzazione relativamente recente che ha da sempre avuto quale punto di forza la capacità di studiare i processi metabolici dell’organismo. Proprio questa caratteristica ha fatto si che le patologie neurologiche siano state da sempre un campo di applicazione d’elezione. Negli ultimi anni il progresso della ricerca scientifica e tecnologica ha messo a disposizione dei clinici nuovi radiofarmaci sia gamma-emittenti sia emettitori di positroni in grado di rilevare le alterazioni metaboliche e recettoriali alla base dei parkinsonismi e della malattia di Alzheimer.
Scopo di questo incontro è di illustrare brevemente l’attualità e le prospettive future della Medicina Nucleare nell’ambito delle patologie neurodegenerative e dei disordini del movimento.

 

Clicca qui e scarica il programma
 


Per informazioni rispetto alle modalità d'iscrizione contattate la Segreteria Organizzativa Prospecta Group ai seguenti recapiti:

tel. 0376 323679

fax. 0376 323082
mail. bacchi@prospectagroup.net / info@prospectagroup.net



Pagina aggiornata al: 05 Novembre 2010